»»Le pagine per crescere: LEGGIMI TRA VENT’ANNI, di Giorgia Lanzilli

Le pagine per crescere: LEGGIMI TRA VENT’ANNI, di Giorgia Lanzilli

Libro consigliato per i genitori da Ilaria Anastasi.

Dopo aver proposto una lettura estiva per i ragazzi, Ilaria Anastasi – collaboratrice esterna per il marketing e la comunicazione – suggerisce una lettura per i più grandi: Leggimi tra Vent’anni, di Giorgia Lanzilli. Un libro che nasce online come diario spontaneo: i pensieri, le gioie, i dubbi e le emozioni di una neomamma come tante altre che dall’oggi al domani, si ritrova tra le braccia una magica creaturina che arriva e tutto stravolge, mette sottosopra, riempie e migliora. L’occasione straordinaria in realtà per riscoprire se stesse, attingendo a “risorse che non si sospettava di possedere”.

 

Trama e recensione

“Maternità è … Ognuna di noi potrebbe riempire questi puntini di sospensione con almeno un milione di frasi che raccontano la gioia e la disperazione, l’energia e lo sfinimento, l’amore e l’amarezza. Ed è di tutto questo, e di molto altro ancora, che parla il libro di Giorgia Lanzilli, “Leggimi tra vent’anni”. Il messaggio è che la nascita è molte cose diverse insieme, ma soprattutto è un’occasione. Conoscendo giorno dopo giorno il nostro bambino, conosciamo anche noi stesse e la maternità che da molti viene vista come un ostacolo alla realizzazione personale, diventa l’esatto contrario. Così Giorgia racconta tutte le traversie, gli ostacoli e le gioie, di questa meravigliosa avventura, che ha come fil rouge un amore incondizionato e travolgente”.

(Fonte: https://www.pianetamamma.it/donna-e-mamma/leggimi-tra-vent-anni-giorgia-lanzilli.html)

 

“Ho conosciuto virtualmente Giorgia Lanzilli seguendo la sua pagina Facebook, proprio quando sono diventata mamma. Nelle sue parole, ritrovavo i miei pensieri e mi sono subito innamorata del suo stile di scrittura. Va da sé che, non appena è uscito il libro, sono corsa ad acquistarlo e l’ho letto tutto ad un fiato. Cos’ha di speciale questo libro? Giorgia è stata in grado di rendere straordinario l’ordinario, perché in fondo ogni maternità è unica e irripetibile nel cuore di una mamma”.
Ilaria Anastasi, ASPI

 

 

 

2018-08-14T11:05:53+00:00 14 giugno 2018|